Cosa facciamo

Ospedale per il colera e altre malattie infettive Santa Filomena

 

AIUTACI

Con € 35 salvi un bambino donando flebo, liquidi reidratanti e ricovero nel Centro Santa Filomena.

 

DONA SUBITO!

CLICCA QUI per donare con carta di credito o con le altre modalità di donazione. Indica la causale "Colera"

 

[[IMG:607:LEFT:]]

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

IL PROGETTO:

Dopo il terremoto nel 2010, Haiti è stata colpita da un altro terribile flagello: il colera, che secondo i dati ufficiali, da ottobre 2010 ha provocato 7.500 vittime e 590.000 contagiati. Dati sottostimati che non tengono conto dei morti senza assistenza nelle proprie case e nei villaggi isolati. Da epidemico, il colera è inoltre diventato ormai endemico, con picchi legati  alla stagione delle piogge e ai frequenti uragani, in condizioni di scarsità di acqua potabile e delle terribili condizioni igieniche in cui vivono ancora 500.000 persone.

 

 

L'ASSISTENZA ALLO SCOPPIO DELL'EPIDEMIA E NEL PRIMO ANNO

Fin dalle prime ore del contagio, grazie a tanti donatori dall'Italia, Padre Rick e la Fondazione si sono attivati per portare immediato soccorso e aiuto, perchè di colera non si muore, se il soccorso è tempestivo:

— decine di missioni nelle province del nord e nei villaggi isolati.

— allestito un centro permanente con 180 posti letto, il centro reidratazione Santa Filomena , costruito con sforzi immani a tempo record, dove nel 2011 sono stati curati 25.000 pazienti e dove continuano ad arrivare in media 40 nuovi pazienti al giorno.

— inviati 30 medici e infermieri volontari dall'Italia nel picco dell'epidemia.

— realizzato attività di prevenzione con distribuzione di acqua potabile e insegnamento di corrette abitudini igieniche ai 10.000 bambini delle Scuole di strada e ai 2500 bambini seguiti nel programma Angels of light.

— inviato fondi dall'Italia per l'acquisto di flebo, reidratanti, medicine, allestimento delle strutture.

 

[[IMG:336:LEFT:]]

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

A causa dell'arrivo continuo al centro Santa Filomena di pazienti non sono solo infetti, ma anche sofferenti per altre patologie, traumi, fratture, o donne incinte, rifiutati altrove per timore del contagio, si è presto resa necessaria una struttura per offrire in modo permanente un'assistenza multipla. Padre Rick, grazie al sostegno dall'Italia ha per questo trasformato l’iniziale centro di reidratazione, realizzato con prefabbricati e tende, in un centro permanente di assistenza per i malati di colera e altre malattie infettive: il Centro Santa Filomena, con 180 posti letto, realizzato a tempo di record e aperto nell'aprile 2011.

Il centro è stato costruito con manodopera locale ed è collegato al Family Hospital St Luc, andando a costituire un complesso che include: il centro di reidratazione colera; un “trauma wing” con digital x ray; terapia intensiva; banca del sangue; 2 sale operatorie. Il centro funziona da presidio sanitario anche per emergenze quali terremoti, inondazioni ed uragani, incendi e problemi di ordine pubblico.

 

Nell'agosto 2012 al Centro Santa Filomena si sono affiancate le attività del Family Hospital Sainte Marie a Cité soleil (parte del progetto Fors lakay), nel quale 30 posti letto sono stati adibiti a centro colera. Nei due centri, da gennaio a settembre 2012 sono stati assistiti 11.000 pazienti.

 

Per maggiori informazioni sul progetto contattaci: tel 0254122917,  [email protected],

 

 

[[IMG:333:LEFT:]]

 

[[IMG:337:LEFT:]]

 

[[IMG:297:LEFT:]]

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

[[IMG:603:CENTER:]]

PER AGGIORNAMENTI VISITA IL NOSTRO BLOG

 


© 2000-2011 Fondazione Francesca Rava - NPH Italia Onlus
Informativa sulla privacy