Notizie

Aggiornamenti sulla situazione Covid 19 in America Latina e nelle Case NPH. Dona ora!

 

Il dr Edwin Vallecillo, Direttore sanitario di NPHI, ci aggiorna sull'andamento dell'emergenza Covid-19 in America Latina (dove ormai il numero di contagiati è salito a 4 milioni) e nelle Case NPH.

 

GUARDA QUI IL VIDEO APPELLO DEI DIRETTORI NPH

 

DONA ORA, CLICCA QUI

 

ADOTTA UN BAMBINO A DISTANZA, CLICCA QUI

 

"Ci sono tre motivi per i quali il COVID sta guadagnando terreno in modo esponenziale in America Latina.

In primo luogo, l'economia informale. Le persone lavorano giorno per giorno, in un mercato informale e ciò che guadagnano è ciò che portano a casa, i regolamenti sanitari per questo settore sono minimi o non possono essere applicati.

In secondo luogo, le persone usano ogni mezzo di trasporto possibile, spostandosi anche senza misure di protezione e con livelli elevati di esposizione; la maggior parte dei trasporti pubblici che regolarmente forniscono questi servizi sono chiusi proprio perché non possono garantire che non vi saranno più infezioni.

Il terzo motivo è che i sistemi sanitari pubblici e privati sono altamente carenti, e sebbene siano state prese misure in preparazione a questa pandemia (ad es. con la quarantena), questo settore rimane molto corrotto (molte risorse assegnate all’emergenza COVID dai governi sono sparite).

 

Pertanto, le nostre prospettive rimangono incerte e la nostra regione instabile.

 

Abbiamo inoltre visto che circa il 40% delle persone positive sono asintomatoche e questo è sicuramente un problema serio.

La maggior parte del personale che lavora per NPH è stato messo in quarantena e sono state condotte indagini sul loro stato di salute per cercare sintomi COVID. Noi raccomandiamo a tutto il personale di indossare sempre la mascherina come ulteriore forma di protezione.

 

Le Case NPH da mesi hanno adottato tutte le misure necessarie di prevenzione, i pochi casi di bambini e staff positivi sono stati prontamente isolati e assistiti, in appositi spazi predisposti per le quarantene e le loro condizioni di salute sono stabili.

 

Noi continueremo ad applicare i rigorosi protocolli di biosicurezza, che prevedono la quarantena e assicurano che il virus non provochi massicci focolai all'interno delle Case. E’ un compito complesso e richiede molte risorse umane e finanziarie.

C'è anche una crescente necessità di acquistare test rapidi, dispositivi di protezione individuale, prodotti per l'igiene e la disinfezione, medicinali, pagare gli esami per eseguire test di laboratorio per i casi che progrediscono in modo non positivo e molte altre azioni che rendono il lavoro nelle case molto complesso.

 

 

Proteggere le persone più vulnerabili è un compito importante, le persone socialmente svantaggiate non hanno voce e oggi hanno bisogno del nostro aiuto, quindi NPH vuole continuare a fornire risposte in America Latina, facendo un lavoro umanitario e di qualità e fornendo una luce di speranza per migliaia di famiglie che temono il peggio in questi giorni difficili che stiamo vivendo.

Pertanto, chiediamo alla nostra comunità di rimanere unita, di rimanere collaborativi e che i nostri leader uniscano le forze per combattere questo nemico comune.

 

 

Apprezziamo l'incredibile lavoro che i direttori nazionali delle Case svolgono quotidianamente per i pequeños e per le comunità esterne, sappiamo che il loro lavoro è 24-7h e per questo motivo li incoraggiamo, li motiviamo e auguriamo loro di rimanere forti.

Continuiamo a chiedere l'unità nazionale e la solidarietà internazionale, ricordatevi della famiglia NPH nelle vostre preghiere e in particolare delle persone e dei bambini che oggi soffrono di questa malattia e manteniamo questo spirito di lotta per aiutare i meno fortunati qui in America Latina.

Grazie mille"

Dr. Edwin Vallecillo

Director of Medical Services, NPHI

 

DONA ORA, CLICCA QUI

 

Il Dr Vallecillo

 

Canale Notizie - 24-07-2020 - Segnala a un amico


© 2000-2011 Fondazione Francesca Rava - NPH Italia Onlus
Informativa sulla privacy