Notizie

FONDAZIONE FRANCESCA RAVA N.P.H. ITALIA ONLUS AL POLICLINICO DI MILANO PER RINGRAZIARE I SUOI DONATORI NELL'EMERGENZA COVID-19

 

(Milano) — Il 21 luglio, presso l’Ospedale Maggiore Policlinico di Milano, si è svolto un importante momento istituzionale organizzato da Fondazione Francesca Rava N.P.H. Italia Onlus per ringraziare i donatori che, nell’emergenza Covid-19, hanno sostenuto il suo grande impegno nell'allestimento tempestivo del nuovo Reparto di Terapia Intensiva con 16 posti letto, già operativo dal 27 marzo, proprio durante il picco emergenziale.

Grazie al prezioso sostegno dei suoi donatori, la Fondazione, in prima linea nell'emergenza sin dalle prime ore del lockdown, ha accolto le richieste del Prof. Antonio Pesenti e della Direzione Sanitaria dell’Ospedale lavorando in stretto coordinamento con l’Ingegneria Clinica, per reperire e consegnare a tempo record tutte le necessarie e sofisticate attrezzature necessarie per aumentare il numero di posti letto di Terapia Intensiva: apparecchiature per il monitoraggio dei parametri vitali, letti di terapia intensiva, ventilatori, respiratori, flussimetri e 2 sistemi di radiografia mobile al letto del paziente, indispensabili per la diagnosi della polmonite interstiziale e per monitorare il suo decorso, 5 ecografi.

 

Inoltre, nell’emergenza, la Fondazione ha prontamente supportato anche le mamme e i loro bambini, con il Progetto Maternità Covid-19, che ha permesso di allestire nei Reparti di Maternità di alcuni ospedali percorsi ad hoc per le mamme affette da Coronavirus. Il Progetto è nato su impulso del Prof. Enrico Ferrazzi, primario alla Clinica Mangiagalli del Policlinico di Milano, e ha subito coinvolto anche l’Ospedale Luigi Sacco. Successivamente, il Progetto è stato esteso su scala nazionale ad altre strutture ospedaliere nelle città di Roma, Torino, Reggio Emilia e Agrigento.

 

L’incontro istituzionale, che si è svolto nell'Aula Magna del Policlinico, è avvenuto alla presenza dell'Architetto Marco Giachetti, Presidente del Policlinico di Milano, del dottor Ezio Belleri, Direttore Generale del Policlinico di Milano, del Prof. Antonio Pesenti, Primario della Terapia Intensiva, del Prof. Enrico Ferrazzi, Primario del Reparto di Ginecologia e Ostetricia alla Clinica Mangiagalli, di Mariavittoria Rava, Presidente Fondazione Francesca Rava con il team che ha lavorato nell’emergenza, e dei rappresentanti di alcune Aziende che hanno risposto prontamente all’appello della Fondazione Francesca Rava per il raggiungimento di questi importantissimi risultati, tra cui: Bnp Paribas Securities Services, Fondazione Adiuvare, FSI, Gipea, Kairos Partners Sgr, KPMG, Microsoft Italia, per il prezioso supporto alla realizzazione di un Reparto di Terapia Intensiva al Policlinico di Milano. E Assifact con SisalPay5, per l’importante contributo al Progetto Maternità Covid-19. Hanno contribuito al raggiungimento dei risultati anche Bank of America, Clear Channel, Fondazione Visitatrici Maternità Ada Bolchini dell'Acqua Onlus, GE General Healthcare, SC Johnson e Unicredit.

 

Durante l'incontro è stato ricordato anche l'impegno di Fiorello e delle testimonial e volontarie della Fondazione Martina Colombari e Paola Turci che, insieme ad altri amici della Fondazione come Paolo Fresu, Guido Meda, Matteo Oscar Giuggioli e Vincenzo Salemme, hanno aiutato ad amplificare e a diffondere l'appello della Fondazione Francesca Rava per l'emergenza Covid. E la cantante e testimonial della Fondazione Arisa che, insieme a Manupuma, ha dedicato l'intenso brano “Nucleare” per sensibilizzare e sostenere il progetto Maternità Covid-19, cui è devoluto l'intero ricavato del brano attualmente disponibile su tutte le piattaforme digitali.

 

Il Prof. Antonio Pesenti, Direttore Rianimazione al Policlinico di Milano ha dichiarato con commozione: “Grazie infinite alla Fondazione Francesca Rava e alla Presidente Mariavittoria Rava per la generosa donazione a favore del nostro ospedale, non solo in termini di raccolta fondi ma anche per la complessa ricerca di attrezzature e materiali difficili da reperire, ma indispensabili per la nostra Terapia Intensiva. Siamo felici di aver aperto, nella primissima e gravissima fase emergenziale, un nuovo reparto di Terapia Intensiva dedicato ai nostri pazienti affetti da coronavirus. E' stato un grande obiettivo raggiunto di solidarietà non solo per il nostro ospedale, ma per tutta la città di Milano. Grazie di cuore alla Fondazione Francesca Rava per aver reso possibile tutto questo”.

Il Prof. Antonio Pesenti

 

Il Prof. Enrico Ferrazzi, direttore Unità operativa complessa al Policlinico di Milano e responsabile del Mangiagalli Center: “Per rispondere concretamente all’emergenza, la nostra struttura sanitaria si è duplicata. Dal primo marzo, infatti, abbiamo creato 2 cliniche ben distinte. Una è dedicata alle donne non contagiate ed una per quelle positive all’infezione. Siamo molto grati alla Fondazione Francesca Rava per aver dato vita al progetto Maternità Covid 19 e aver reperito strumenti essenziali di supporto in questa emergenza”.

Il Prof. Enrico Ferrazzi

 

Mariavittoria Rava, Presidente Fondazione Francesca Rava, ha dichiarato:

A nome della Fondazione Francesca Rava rinnovo la nostra profonda gratitudine a tutti i donatori privati e alle aziende amiche per il determinante contributo a sostegno del nostro lavoro in risposta all'emergenza Covid e tutti i volontari medici che hanno prestato servizio nelle terapie intensive Covid. La Fondazione ha attivato il proprio network di fornitori, con cui aveva già lavorato per la realizzazione dell'Ospedale Saint Damien in Haiti, trasformando le donazioni in attrezzature che abbiamo consegnato a tempo record e che sono state messe in uso subito, anche prima del completamento del Reparto di Terapia Intensiva avvenuto il 27 marzo. Tutti questi macchinari rimarranno nella  struttura ospedaliera, anche dopo l'emergenza Covid, quale preziosa risorsa per assistere i futuri pazienti della terapia intensiva. Siamo onorati di essere stati al servizio di un'eccellenza quale il Policlinico di Milano e di essere intervenuti ancora una volta per rispondere a una emergenza che ha riguardato tutti, in un anno, il 2020, in cui la Fondazione, nata in memoria di mia sorella Francesca, compie 20 anni".

 

La Parola ai nostri Donatori

Fausto Galmarini, Presidente Assifact, ha affermato: “Il progetto Maternità Covid-19 della Fondazione Francesca Rava ha catturato subito la nostra attenzione, convincendoci ad una adesione immediata ed entusiasta, proprio perché affronta gli effetti del Covid-19 piantando il seme di un’iniziativa che continuerà a crescere e a dare i suoi frutti anche dopo la fine dell’emergenza sanitaria. Dunque un grazie a Mariavittoria Rava per aver reso possibile tutto questo”.

 

Stefania Gnecchi, responsabile progetti Fondazione Adiuvare: “Siamo profondamente grati per aver avuto la possibilità di dare il nostro contributo alla Fondazione Francesca Rava in questa grave emergenza. Grazie davvero di cuore per tutto quello che avete fatto in modo concreto, efficace e tempestivo.”

Monica Onofri, responsabile supporto operativo e risorse umane FSI: “Grazie a chi, nell’emergenza, ha fatto tanto e in pochissimo tempo. Grazie al Prof. Pesenti per averci trasmesso le sue parole piene di commozione. Grazie alla Fondazione Francesca Rava per i suo straordinario impegno in prima linea”.

Elisabetta Brambilla e Italo Vailati, rispettivamente: Presidente GIPEA e Vice Direttore Assografici: “Nell’emergenza abbiamo continuato ad aiutare senza sosta, pertanto capiamo cosa significa essere in prima linea. Siamo consapevoli che servono azioni immediate, tempestive, concrete ed efficaci: tutte caratteristiche del metodo di intervento della Fondazione Francesca Rava, un grande esempio per tutti noi”.

Fabrizio Rindi, AD Kairos Partners SGR: “Grazie al prezioso lavoro delle Istituzioni Sanitarie per l’impegno, la dedizione e il sacrificio e alla Fondazione Francesca Rava per aver fatto, ancora una volta in maniera egregia, da ponte tra i donatori e coloro che fanno uso appropriato delle risorse; una mission di enorme valore umano per tutti noi”.

Giovanni Rebay, Head of Marketing e Communications KPMG: “Abbiamo percorso tanti sentieri insieme alla Fondazione Francesca Rava e siamo orgogliosi e fieri di essere al suo fianco anche in questa emergenza nazionale. Abbiamo dato il nostro contributo ai veri eroi: medici, infermieri e operatori sanitari. Grazie alla Fondazione per aver trasformato tutto questo in aiuto concreto e tempestivo per chi è sempre stato in prima linea in una emergenza che ha riguardato tutti”.

Chiara Mizzi, Direttore Relazioni esterne Microsoft Italia: “Non posso che unirmi ai ringraziamenti di tutti. Siamo profondamente grati ed orgogliosi di aver affidato il nostro contributo alla Fondazione Francesca Rava che ha agito con grande dedizione, impegno e  trasparenza, portando aiuto immediato  in questa gravissima emergenza”.

 

Antonio Spera, AD di GE Healthcare: "Lavoriamo da anni al fianco di Fondazione Francesca Rava ed è stato per noi un onore e un dovere rispondere alla richiesta di aiuto in favore del Policlinico di Milano in un momento tanto difficile per la sanità e per il Paese, in cui dispositivi e attrezzature medicali hanno ricoperto un ruolo fondamentale per garantire le cure. Siamo onorati di partecipare e contribuire, direttamente e indirettamente, ad iniziative no-profit e di supportare la sanità in ogni modo possibile. Il nostro contributo per il reparto di terapia intensiva è solo un piccolo gesto in un momento di difficoltà per migliorare il servizio dei medici e le cure dei cittadini."

 

Eszter Sallai, Managing Director di Clear Channel: "Siamo orgogliosi di aver fatto parte di un progetto così importante come la realizzazione del reparto di Terapia Intensiva del Policlinico di Milano. Come Clear Channel collaboriamo con Fondazione Francesca Rava da diversi anni e ci è sembrato doveroso, anche in questo caso, dare il nostro contribuito per una causa così nobile, in un momento così difficile per il nostro Paese."

Nell’emergenza Covid-19 la Fondazione Francesca Rava ha supportato 23 ospedali in 7 regioni con attrezzature e volontari specializzati. Oltre al sostegno al Policlinico di Milano, la Fondazione ha allestito anche un reparto Covid da 30 posti letto all'Ospedale Luigi Sacco di Milano, ha allestito percorsi di nascita sicuri per mamme e bambini negli ospedali di Milano, Torino, Reggio Emilia e Agrigento; ha aiutato 22.000 persone in difficoltà tra case famiglia, famiglie e anziani soli e in povertà, distribuendo generi alimentari, presidi di protezione, telefonini e tablet per la didattica a distanza, con il progetto Sos Spesa.

 

PER AIUTARE: dona.nph-italia.org

Canale Notizie - 22-07-2020 - Segnala a un amico


© 2000-2011 Fondazione Francesca Rava - NPH Italia Onlus
Informativa sulla privacy