Notizie

La storia del piccolo Alfonso, abbandonato in fasce alla Baby House NPH Haiti, oggi sa leggere e scrivere benissimo!

 

 

La storia del piccolo Alfonso*, lasciato da neonato davanti ai cancelli della Casa NPH a Kenscoff in Haiti, in un estremo atto d'amore della sua mamma, è stato poi accolto nella grande famiglia NPH:

 

"Alfonso* è stato abbandonato in fasce, a pochi giorni, ai cancelli della Casa NPH a Kenscoff, 5 anni fa, in un sacchetto. E' stato poi salvato dalla malnutrizione e curato all'Ospedale St Damien.

 

Alfonso a pochi mesi di vita

E' stato anche protagonista della recita di Natale.

 

Tutti i volontari e i visitatori che hanno avuto la possibilità, direi il privilegio di recarsi in Haiti in questi anni sono stati colpiti dalla sua furbizia e dalla sua vivacità, la sua capacità di coinvolgere i "fratellini" nei suoi giochi e di farsi volere bene dai grandi.

Quando si arriva alla Baby House, dove vivono 20 piccoletti come lui da 0 a 6 anni, tutti ti si raccolgono intorno festosi e giocosi, ma lui proprio non puoi non notarlo!

 

Nel mio ultimo viaggio in Haiti, l'ho visto in azione alla scuola materna FWAL, il kindergarten che ogni giorno accoglie 200 bambini, i 20 della Baby House e i bambini delle povere comunità circostanti.

Ho cosi potuto verificare ancora una volta con i miei occhi il lavoro di NPH, in grado di trasformare efficacemente e con amore la vita di migliaia di bambini. A meno di 5 anni d'età Alfonso sa scrivere benissimo, è sempre il primo tra i suoi compagni a rispondere alle domande delle insegnanti e a cantare a squarciagola le canzoncine che vengono loro insegnate!

 

Foto Dante Valenza

 

Un grazie quindi di cuore a tutti i padrini e madrine che ogni giorno permettono alla Fondazione di dare a questi bambini una casa e una grande famiglia, di crescere felici, e di offrire loro tutte le opportunità accessibili ai nostri figli. In primis l'istruzione, che può renderli adulti liberi e autonomi, in grado di prendersi cura di se stessi, degli altri e della loro comunità, cosi come nella filosofia di Padre Wasson. Che si concretizza ogni giorno nella vita dei piccoli come Alfonso che vengono salvati dall'abbandono e dalla strada."

Silvia della Fondazione Francesca Rava nel suo ultimo viaggio in Haiti

Silvia con un bambino assistito presso l'Ospedale St Damien.

* Il nome del bambino  è stato cambiato per motivi di privacy.

 

 

Aiutaci! Ci sono tanti bambini come Alfonso in attesa di una madrina o di un padrino, per informazioni sull'adozione a distanza: padrini@nph-italia.org, tel. 02.54122917.

 

 

Canale Notizie - 03-03-2018 - Segnala a un amico


© 2000-2011 Fondazione Francesca Rava - NPH Italia Onlus
Informativa sulla privacy