Notizie

Team 41, il ritorno della volontaria Maita a largo del canale di Sicilia

 

La nostra volontaria Maita, ginecologa, è tornata a bordo delle Navi della MM per dare il suo supporto in aiuto ai migranti che continuano ad arrivare a largo del Canale di Sicilia, soprattutto bambini e donne incinte.

 

Maita era stata impegnata nella Missione Triton a dicembre ed aveva anche assistito una donna durante il parto avvenuto a bordo di Nave Etna.

 

La Fondazione da ottobre 2013 ha inviato oltre 40 team di volontari, specializzati in area urgenza e materno infantile, molti già intervenuti in Haiti nell’emergenza terremoto e colera, che hanno contribuito al soccorso di 70.000 migranti tra i quali molte donne in avanzato stato di gravidanza, circa 500 e moltissimi bambini e minori non accompagnati.

"Io mi trovo nell'infermeria di Nave Bettica mentre fuori, l'equipe della Marina Militare è impegnata in azioni di appoggio ad una nave tedesca più grande che sta recuperando migranti. In area, impegnate in azioni di recupero, ci sono anche navi spagnole, irlandesi e norvegesi.

Barconi e gommoni spuntano come funghi. Ogni barcone porta circa 500 persone.

Noi ieri abbiamo salvato circa 50 persone da un gommone che stava affondando.

Tra queste undici donne di cui 4 in gravidanza, una delle quali con un bambino di circa un anno e mezzo che ha scorrazzato per tutto il ponte volo con biscotti e biberon in mano e una energia inimmaginabile.

Il piccolo, come potete immaginare, ha tenuto impegnato gli uomini del S.Marco più di tutti gli altri migranti.

Il piccolo offriva i suoi biscotti a tutti quelli che incontrava con grandi sorrisi a conferma che l'uomo nasce buono."

 

Maita

 

Continuate ad aiutarci per il sostegno di questa operazione umanitaria, è possibile donare con causale “Emergenza Lampedusa”

— con bonifico IT 39 G 03062 34210 000000760000

— con carta di credito qui

— chiamando lo 02.54122917

 

oppure potete fare la vostra donazione attraverso la piattaforma Global Giving, cliccando qui:

Give Now

Canale Notizie - 24-06-2015 - Segnala a un amico


© 2000-2011 Fondazione Francesca Rava - NPH Italia Onlus
Informativa sulla privacy