Notizie

Giusy, volontaria team 36, è impegnata nel soccorso di migranti a bordo di Nave Bettica

 

Dopo Daniela e Manuela, volontarie della Fondazione impegnate nei giorni scorsi nel soccorso dei migranti naufraghi nel Canale di Sicilia, Giusy, ostetrica dell'Ospedale S. Anna di Torino, si trova in prima linea a bordo di Nave Bettica della Marina Militare dove ha assitito 460 migranti salvati a sudest delle coste calabresi, a largo di Rodi.

 

I migranti, tra i quali 59 bambini e 95 donne, erano a bordo di un peschereccio in difficoltà che stava imbarcando acqua.

Lo screening sanitario è stato svolto dalla nostra volontaria, dall'infermiere di bordo e da altri volontari.

 

"Abbiamo recuperato oltre 450 migranti vicino a Rodi, nel mar Egeo. Tra questi oltre 100 sono donne giovanissime e moltissimi bambini tra cui 10 sotto il primo anno di vita. Molte donne sono in gravidanza, due sono all'8° e al 7° mese. Stanno tutti discretamente bene anche se molto provati.

Li abbiamo portati al porto di Augusta dove sono stati presi in carico dai servizi di terra. Non avevano nulla ma non hanno mancato di salutare con l'unica cosa rimasta: la dignità e il valore di un abbraccio.

Il 24 si riparte... giusto il tempo di approvvigionare la nave. Cosa ci aspetta....?"

Giusy

 

Oltre a Giuseppina sono imbarcate su Nave Spica in questi giorni anche Marta, anestesista e Laura, ostetrica,  già veterane Mare Nostrum (team 35).

 

PER INFORMAZIONI E PER DONARE:

Fondazione Francesca Rava — N.P.H. Italia Onlus, tel 0254122917

c/c bancario IT 39 G 03062 34210 000000760000 –

con carta di credito

causale: emergenza Lampedusa

Le foto sono state prese dal web.

Canale Notizie - 23-04-2015 - Segnala a un amico


© 2000-2011 Fondazione Francesca Rava - NPH Italia Onlus
Informativa sulla privacy