Notizie

Daniela e Manuela, volontarie a bordo delle Navi della Marina Militare, in queste ore sono impegnate nel soccorso e nella ricerca degli oltre 700 naufraghi dispersi a largo del Canale di Sicilia.

 

Manuela e Daniela, volontarie sanitarie della Fondazione Francesca Rava sono sulle navi della Marina Militare in soccorso ai naufraghi nel canale di Sicilia, dove 700 o forse più risultano attualmente dispersi.

 

Da ottobre 2013 ad oggi, 36 team sanitari della Fondazione si sono susseguiti ininterrottamente in prima linea nelle acque del Mediterraneo sulle navi della Marina Militare e hanno soccorso oltre 60.000 persone, in particolare bambini e donne incinte.

Attualmente sono imbarcate in 5: un'anestesista, un'infermiera e due ostetriche.

 

"Questa notte più di 1000 migranti in mare (non 700 come riferiscono i media). Salvi poco più di 40. Ci sono bimbi, donne, uomini, sogni, aspettative, paure.... tutti giù.. Riaffiorerenno nelle prossime ore, ma per un ultimo soffio di vento beffardo e grottesco.

Ci sentiamo vuote.

Non ci vengono le parole. Sulla nave aleggia un'atmosfera surreale. Anche gli uomini e donne dell'equipaggio, sono colpiti, indignati, impotenti. Siamo tutti uomini oggi. Fratelli, padri, amici, cugini, figli. E lo squarcio generato dalla telefonata che ha annunciato l'incubo in corso rimmarrà lì, insieme agli altri, a cicatrizzarsi col tempo, tessendo una ragnatela protettiva che fingerà di nascondere il dolore".

 

Per continuare a inviare personale medico specializzato abbiamo bisogno del vostro aiuto.

 

PER INFORMAZIONI E PER DONARE:

Fondazione Francesca Rava — N.P.H. Italia Onlus, tel 0254122917

c/c bancario IT 39 G 03062 34210 000000760000 –

con carta di credito

causale: emergenza Lampedusa

Canale Notizie - 20-04-2015 - Segnala a un amico


© 2000-2011 Fondazione Francesca Rava - NPH Italia Onlus
Informativa sulla privacy