Notizie

Emergenza Isaac su Haiti: i bambini N.P.H. stanno bene, ma venti, piogge e inondazioni hanno provocato gravi danni in tutto il Paese e causato la morte di 22 persone, Padre Rick soccorre la popolazione e si prepara ad affrontare il nuovo picco di colera

 

La popolazione di Haiti, ancora piegata per il terremoto di quasi 3 anni fa e dal colera, ha dovuto affrontare un’altra durissima prova: la terribile tempesta tropicale Isaac che nei giorni scorsi ha colpito il Paese. I venti sino a 110 km/h e le fortissime piogge hanno spazzato via centinaia di tende e baracche; molte persone sono rimaste bloccate nei fiumi di fango e ferite dalle lamiere e dagli oggetti in volo. Centinaia di bambini e adulti si sono riversati negli ospedali St. Damien a Tabarre e St. Mary a Citè Soleil in cerca di aiuto.

 

Abbiamo vissuto tutti con grande ansia l’avvicinamento di Isaac, l’uragano che ora sta battendo la Florida, seguendo i racconti di Padre Rick e la descrizione dei preparativi dei soccorsi fatti dal suo team. Tutti i bambini delle Case N.P.H. sia a Kenscoff che a Tabarre (Foyer St. Louis, Baby House St. Anne e Don Bosco) stanno bene e sono al sicuro, ma ci sono stati molti danni alle strutture; a Kenscoff il vento ha divelto i cancelli di entrata e abbattuto diversi alberi, uno dei quali è caduto sul parco giochi davanti alla scuola distruggendolo.

 

Nel Foyer St. Louis alcune tettoie sono volate via. Sei tetti delle casette del progetto Fors La Kay sono crollati a causa della violenza della tempesta, fortunatamente senza ferire nessuno all’interno. Danneggiati anche i tetti dei prefabbricati dell’Ospedale St. Luke in cui sono ricoverati i malati di colera.

Leggi la testimonianza di Padre Rick di questi giorni

 

Battuti dalla pioggia e dal vento, Padre Rick e il suo team hanno distribuito tende, acqua, cibo e pasta, abiti asciutti. Haiti ha bisogno del vostro aiuto in questo difficile momento; donate subito, per aiutare a curare le centinaia di feriti, riparare i danni alle strutture, continuare ad aiutare chi è rimasto anche senza la tenda in cui viveva dal terremoto, e per affrontare la nuova ondata di colera che inesorabilmente purtroppo, seguirà le inondazioni e le piogge dei giorni scorsi.

Con 10 euro doni un kit sopravvivenza con cibo e acqua potabile per due famiglie!

 

Per donare:

— c/c Banca Mediolanum SpA – IBAN IT 39 G 03062 34210 000000760000

— c/c postale: 17775230

— carta di credito allo 02/54122917 oppure online cliccando qui

causale: “Emergenza Isaac”

 

Canale Notizie - 28-08-2012 - Segnala a un amico


© 2000-2011 Fondazione Francesca Rava - NPH Italia Onlus
Informativa sulla privacy