Notizie

La storia di Eulalia, accolta nella Casa NPH Messico

 

Nel 1999, NPH Messico ha incontrato ai piedi di una discarica una piccola comunità le cui famiglie sopravvivevano rovistando nella spazzatura e facendo crescere i bambini in una miseria totale.

 

Nessuno dei bimbi aveva mai frequentato la scuola. Una di queste famiglie era quella di Eulalia. Lei è cresciuta lì, in una baracca di lamiera, con i suoi fratelli e la sua mamma.

NPH ha deciso di aiutare questi bambini e le loro famiglie e ha presentato alla comunità un progetto di aiuto, incontrando dapprima molta diffidenza. Tanti “benefattori” avevano promesso in passato aiuto senza mai realizzare nulla.

 

Non è stato facile conquistare la loro fiducia e lavorare insieme ma NPH ha mantenuto la parola. Ogni giorno, un centinaio di bambini saliva sui pulmini per raggiungere la scuola all'interno della Casa NPH.

 

Eulalia quando è arrivata nella Casa aveva delle macchie scure sulla pelle e i capelli arancioni, classici segni di malnutrizione.

Col passare del tempo la sua salute è migliorata, ora è una bellissima ragazza in salute.

 

Molto presto la sua forte personalità l'ha spinta ad impegnarsi e a studiare sodo a scuola, è stata la prima persona proveniente da quel posto orribile a finire il liceo. E non si è fermata. Ha continuato a studiare e si è laureata in Psicologia.

Eulalia aveva due sogni nella sua vita: aiutare altri bambini e portare la sua famiglia fuori dalla discarica. Li ha realizzati entrambi. Lei ora lavora come psicologa scolastica e sua madre vive in una vera casa.

 

Oggi molti bambini seguono le orme di Eulalia.

 

Le scuole NPH accolgono oltre 4000 bambini in 9 paesi.

Aiutaci a dare a loro un futuro! Adotta un bambino a distanza, clicca qui

Canale Notizie - 01-12-2021 - Segnala a un amico


© 2000-2011 Fondazione Francesca Rava - NPH Italia Onlus
Informativa sulla privacy