Notizie

"Questo è il motivo per cui stiamo lottando". Da Haiti la storia di Sonia Pierre

 

Tutto è iniziato con la morte straziante di una madre, che ha lasciato orfana la sua bambina di sei mesi, Sonia.

 

Sonia soffriva di malnutrizione acuta quando è stata portata all'ospedale pediatrico NPH St Damien. 

E' stata curata e, una volta guarita, è stata trasferita a Kay Ste Helene, la Casa NPH a Kenscoff, una casa sicura dove ha trovato una nuova famiglia e un'educazione per i successivi diciannove anni della sua vita.

Oggi, il cuore di Sonia batte per fare del bene e il suo sogno è quello di aiutare i più vulnerabili.

 

Dopo il diploma di scuola superiore, nel 2011, Sonia ha lavorato come assistente farmacista al St. Luke Hospital. Ama aiutare i malati e ha scelto di diventare infermiera. Grazie al sostegno della Fondazione St Luke, Sonia ha studiato Scienze Infermieristiche all'università.

Dopo la laurea, Sonia ha lavorato come infermiera comunitaria nelle cliniche mobili nelle zone più pericolose ed emarginate di Port-au-Prince, con Padre Rick e i Missionari della Carità.

Ha effettuato controlli medici nelle case dei pazienti più vulnerabili e svantaggiati. Uno degli obiettivi delle cliniche mobili è curare le persone che non possono recarsi nei centri sanitari a causa della loro mancanza di risorse economiche.

 

Da settembre 2020,  nelle cliniche si occupano anche dei pazienti del reparto COVID-19 dell'ospedale St Luke.

 

Sonia ha sempre superato tutti gli ostacoli imparando preziose lezioni. Il consiglio che lei dà agli altri è: "fate del bene perché tutte le buone azioni non vengono mai dimenticate".  Consapevole delle opportunità che ha ricevuto nella sua vita, è molto grata a tutti coloro che l'hanno sostenuta nella sua formazione e l'hanno aiutata a diventare l'infermiera e la persona che è oggi.

 

La sua vita, finora, le dà la motivazione per dare sempre il meglio di sé a chi ne ha bisogno. La sua forza e la sua determinazione danno anche forza e sostegno morale ai membri della sua squadra.

 

Adesso il sogno di Sonia è quello di aprire una casa di cura per gli anziani abbandonati negli ospedali, un problema che affligge molti anziani ad Haiti.

 

Ci sono tanti bambini e ragazzi accolti nelle nostre Case NPH che hanno bisogno di aiuto.

Dona ora per il progetto "Borse di studio per i ragazzi NPH", perché possano diventare medici, infermieri, contadini, elettricisti, parrucchieri, insegnanti, adulti in grado di prendersi cura di se stessi, della propria famiglia, delle comunità in cui vivono. Clicca qui

Canale Notizie - 11-03-2021 - Segnala a un amico


© 2000-2011 Fondazione Francesca Rava - NPH Italia Onlus
Informativa sulla privacy