Aiutaci

La corrispondenza con i bambini

 

I bambini sono molto contenti di ricevere posta dai padrini e dalle madrine, soprattutto fotografie e cartoline illustrate. Ogni bambino risponde con piacere alle letterine; i bambini che non sanno ancora scrivere fanno un disegno e l’assistente che si occupa di loro scrive una lettera per aggiornarvi sullo stato di salute del vostro figlioccio e sulle attività quotidiane che svolge.

Bastano poche righe per incoraggiarlo e dimostrare il vostro affetto!

[[IMG:485:CENTER:]]

Istruzioni per la corrispondenza con i bambini adottati a distanza

1) E’ possibile inviare di tanto in tanto ai bambini brevi letterine, biglietti o cartoline. I volontari dell’Ufficio Padrini provvederanno alla loro traduzione, se necessaria, e all’invio. I bambini sono molto contenti di ricevere posta dai padrini e dalle madrine, soprattutto fotografie e cartoline illustrate. Ogni bambino viene sollecitato a rispondere a ogni lettera; i più piccoli, che non sanno ancora scrivere, fanno un disegno; l’assistente che se ne occupa scriverà per loro una lettera con delle brevi informazioni sulla loro vita quotidiana.

 

2) La corrispondenza deve essere invata ai nostri uffici, all'indirizzo:

Ufficio Padrini

Fondazione Francesca Rava — N.P.H. Italia Onlus

viale Premuda 38/a, 20129 Milano

Non è consentito inviare direttamente ai figliocci corrispondenza cartacea, pacchi regalo o e-mail: tutto deve essere mandato tramite il nostro Ufficio Padrini.

 

3) E’ possibile aggiungere alla letterina o al biglietto foglietti di adesivi, foto, cartoline e, eccezionalmente, se lo desiderate come regalino, qualcosa di molto leggero e piatto (una collanina, un braccialettino, un ferma-capelli). Non bisogna inviare materiale scolastico oppure oggetti di valore.

 

4) E’ necessario scrivere il nome e cognome dell’Intestatario dell’Adozione, il nome del figlioccio (il bambino adottato a distanza) e il Codice d’Adozione (indicato nella cartellina con le informazioni sul bambino) su ogni tipo di corrispondenza.

 

5) Una volta effettuata l’adozione a distanza si può decidere se attendere la letterina di presentazione dal proprio figlioccio o inviare la propria. In ogni caso ogni anno si riceverà una foto aggiornata e, se il bambino frequenta già la scuola, la pagella.

 

6) Consigliamo di adeguare i contenuti della letterina in base all’età del bambino e al contenuto delle risposte.

 

I tempi della corrispondenza

I tempi per la corrispondenza possono essere piuttosto lunghi, chiediamo quindi di avere pazienza. Qui di seguito infatti trovate tutti i passaggi necessari per lo scambio di corrispondenza tra padrini e bambini delle Case N.P.H.:

 

1) La lettera arriva all’ufficio padrini e viene registrata;

2) Dopo essere stata tradotta (se necessario), la lettera viene inserita nel pacco di lettere dei padrini e inviata alla Casa N.P.H. (i tempi della posta variano dalle tre alle cinque settimane);

3) Una volta arrivata presso la Casa N.P.H. la lettera viene registrata e consegnata ai bambini, che rispondono, se necessario aiutati dagli assistenti;

4) Le risposte vengono riunite in un pacco e rispedite al nostro Ufficio padrini (sempre dalle tre alle cinque settimane per la consegna)

5) L’Ufficio padrini provvede a tradurre le lettere e inviarle alle madrine e ai padrini.

 

AIUTACI!

DONA SUBITO


© 2000-2011 Fondazione Francesca Rava - NPH Italia Onlus
Informativa sulla privacy